Una vita di lavoro e amore per il Molise

 

Gli studi e l’attività di famiglia

Enrico Colavita nasce nel 1945 in Molise, a Sant’Elia a Pianisi. Il suo impegno nell’attività di famiglia, fondata dal padre Giovanni e dallo zio Felice, ha inizio alla fine degli anni 60’, in parallelo ai suoi studi universitari alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Firenze.

Fondata nel 1938 l’azienda Colavita era inizialmente un piccolo frantoio per la spremitura delle olive. Quando in azienda il timone passa alla nuova generazione, a Enrico e al fratello Leonardo, il frantoio rientra già tra le prime dieci raffinerie di olio di oliva in Italia. Questa fase vede i due fratelli sia coinvolti nel consolidamento del mercato nazionale degli oli sfusi, sia pronti a definire le strategie dell’apertura di un nuovo mercato per i prodotti a marchio proprio.

La scommessa di portare il Molise nel mondo

Quarant’anni fa la scommessa di portare il Molise e la dieta mediterranea e l’Olio Extra Vergine d’Oliva nel mondo. Nel 1978, durante il suo viaggio di nozze, il giovane Enrico conosce John Profaci, un uomo d’affari italo-americano che seppur da lontano, continua ad amare la sua terra. È in quell’occasione che nasce Colavita Usa. Nasce in questo modo il processo di internazionalizzazione dell’impresa, facendo leva sul crescente appeal della cucina italiana e della dieta mediterranea al di fuori dei confini nazionali.

Tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80, grazie all’intuizione di Enrico, la società costruisce una fitta rete commerciale che, partendo da Stati Uniti, Canada e Australia, si va estendendo al Giappone, alla Malesia, ai Paesi del Sud America, arrivando oggi a coprire più 80 Paesi al Mondo.

La crescita del marchio Colavita

Nel 1986, in virtù delle crescenti esigenze produttive, le attività aziendali vengono spostate in uno stabilimento più grande a Campobasso. Nel 1996, per contribuire a dare ulteriore visibilità all’immagine del Food Made in Italy in America, nasce il progetto del “Colavita Center for Italian Food and Wine”, ideato come punto di riferimento della cucina italiana in America e ospitato all’interno del celebre CIA – Culinary Institute of America, centro di eccellenza internazionale per l’insegnamento dell’arte culinaria. Nel 1998 decide di rilevare l’ex stabilimento Unilever, il secondo in Italia per capacità produttiva nella categoria degli oli, situato nel polo industriale di Pomezia.

Negli stessi anni viene acquistato un brand fortemente radicato sul territorio laziale, Santa Sabina. Nel 2008 è poi artefice dell’acquisizione della Colavita USA. Presiede, inoltre, alla realizzazione di un nuovo stabilimento nella cittadina di Edison, nel New Jersey, a pochi km da NY.

Nel 2015 ha seguito da vicino l’acquisto di un nuovo magazzino in California, nella cittadina di Dixon, a pochi chilometri dalla Napa Valley e dal cuore della produzione olearia americana.

I tanti ruoli ricoperti e le onoreficenze.

È componente, dal 1983, del CdA dell’Associazione Industriali del Molise, di cui è stato prima Vice Presidente e poi Presidente per due mandati: dal 1992 al 1993 e dal 1998 al 2003.

Dal 1990 al 2003 è stato Presidente della Camera di Commercio di Campobasso, e dal 1991 al 2003 è stato membro del CdA sia dell’Unione Nazionale che dell’Unione Regionale delle Camere di Commercio Italiane.

Dal 1990 al 1992 e dal 2002 al 2003 è stato anche membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi del Molise.

Dal 2001 al 2007 è stato Presidente del Patto Territoriale per il Molise. In aggiunta, ha voluto conoscere dall’interno le dinamiche del sistema creditizio italiano, impegnandosi prima, dal 1996 al 1998, come membro del Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare del Molise, divenuta poi Rolo Banca, e poi come Presidente del Comitato Locale Banca Popolare del Molise –Rolo Banca per il biennio 2001-2002.

Dal 2003, inoltre, è socio della Banca Popolare delle Province Molisane e componente del suo CdA.

Il 22 maggio 2015 è stato nominato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, Cavaliere del Lavoro.